questi siamo noi

Ecco, questi siamo noi. Tre uomini e una donna.

La donna sono io, Micaela. Sono innanzitutto moglie e mamma di due bimbi (più un Labrador) e di professione faccio l’ architetto. Amo le cose “belle”. Mia nonna non era italiana e mi diceva sempre: “voi italiani avete la fortuna di crescere circondati dall’ arte e da una natura mozzafiato. Nascete già con in testa il concetto di estetica” e si stupiva di quanto spesso i bambini piccoli dicessero “che bello!” con molta enfasi. Probabilmente mi ha condizionato, o forse no, resta il fatto che sono alla costante ricerca del bello, di ciò che mi appaga la vista, dell’armonia sia naturale che costruita, della progettazione dello spazio ideale in cui vivere e sentirmi bene e far sentire bene gli altri.

Poi c’è mio marito Fabio. Lui ama il volo, di professione fa il pilota di elicotteri, il suo elemento è l’aria, ma anche l’acqua direi. Lo sport e l’avventura sono nel suo DNA, dall’arrampicata alla subacquea, dalle corse a ostacoli al surf. Io sono proprio l’opposto, anche i parchi divertimenti mi fanno paura. Diciamo che da milanese incallita quale ero fino a 10 anni fa, lo sport più estremo era fare una rampa di scale del metrò.. ora che mio marito mi ha trascinato in campagna, (come la chiamo io, ma abitiamo in realtà in bel paesino sul Lago Maggiore) e sta provando in tutti i modi di farmi conoscere il suo amico sport, qualcosina sto provando anche io a farla.

Andrea 8 anni e Luca 6 sono due bambini esuberanti, chiacchieroni e solari. Sono nati con le valige intorno, hanno preso più aerei loro in così poco tempo che noi genitori in 40 anni. Si sono abituati a mangiare di tutto (dallo scorpione alla trippa), a temperature estreme, a ritmi a volte molto intensi, a farsi capire in un mix di lingue tutto loro.

Ci accomuna la passione per i viaggi avventurosi nella natura, per gli animali, per i posti autentici, per i luoghi freddi soprattutto, per le località poco turistiche. Ma soprattutto ci piace mangiare e .. parlare con la gente. Cosa ci rende più felici? Preparare i bagagli e partire, mete vicine o lontane non conta, l’importante è avere già programmato un’altra vacanza, prima ancora di toccare terra con l’ultimo aereo dell’ultimo viaggio…
Il problema è che facendo molti viaggi.. e non essendo ricchi sfondati.. dobbiamo viaggiare low cost, ma ho scoperto negli anni che non è un limite.
Quindi nasce questo blog, perché mi piace scrivere, spesso ironizzando sulle disavventure e lasciando grande spazio alle emozioni e poi perché quando torno da un viaggio mi sento come travolta da mille sensazioni ed esperienze che devo raccontare e condividere.

viaggiare low cost